La legge di stabilità 2016, capitoli edilizia e casa

Legge di stabilita finanziaria 2016Il 22 dicembre 2015 il Senato ha approvato la legge di stabilità 2016. La legge contiene disposizioni finalizzate a sostenere i consumi delle famiglie e aumentare la competitività del sistema economico italiano. Le principali disposizioni su capitolo casa e settore costruzioni riguardano la proroga dell’Ecobonus, delle detrazioni per le ristrutturazioni, il Bonus Mobili per le giovani coppie, l’acquisto di case con migliori classi di prestazione energetica e le novità su Imu e Tasi.

L’Ecobonus, proroga al 31 dicembre 2016.

L’Ecobonus, ovvero la detrazione fiscale del 65% sui lavori che contribuiscono all’efficientamento energetico, riguarda una serie di opere nel campo dell'adeguamento antisismico, impiantistica domotica in edifici privati e di proprietà, inclusi gli istituti di edilizia residenziale pubblica. Sono compresi gli interventi di coibentazione sull’involucro (tramite pannelli isolanti, cappotti isolanti, sostituzione di impianti e lavori di efficientamento) realizzati al fine di ottenere una migliore resa energetica e dunque una minore trasmittenza termica e riguarda i lavori di preventivo adeguamento antisismico in zona 1 e 2 per prime case e edifici di attività produttive.

Il Governo Renzi vara la legge di stabilità 2016Detrazioni per interventi di ristrutturazione prorogati al 31 dicembre.

Detrazioni del 50% per interventi di ristrutturazione sono prorogati al 31 dicembre 2016 lasciando immutato il tetto di spesa e numero di rate rispetto al 2015. Detrazione valida anche per i lavori di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione, eliminazione di barriere architettoniche e relativo bonus mobili sull’acquisto di elettrodomestici e mobili per abitazioni ristrutturate.

Giovani coppie sotto i 35 anni, il nuovo Bonus Mobili.

Il vecchio Bonus mobili è prorogato al 31 dicembre 2016 mentre, per le giovani coppie (quelle con almeno un componente al di sotto dei 35 anni), indipendentemente dalla ristrutturazione avviata, con l'acquisto la prima casa usufruiscono del la detrazione del 50% per le spese sostenute durante tutto l’arco del 2016 sui mobili e arredamento per un massimo di 16.000 euro.

Acquisto casa nuova o ristrutturazione con classe energetica A o B.

Acquisto (di prima casa) da un’impresa di casa nuova o ristrutturata con classe energetica A o B usufruisce di detrazione pari al 50% dell’Iva pagata, il rimborso è in 10 rate a annuali.

Imu e Tasi, esenzioni e novità.

Si abolisce la Tasi per gli immobili residenziali adibiti ad abitazione principale. E’ abolita l’Imu i macchinari cosiddetti imbullonati e per i terreni agricoli posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli, sugli immobili invenduti dalle imprese edilizie e quelli non ancora assegnati di cooperative edilizie. Novità anche per gli immobili dati in comodato d’uso ai figli (Imu dimezzata) a patto che il comodante possieda solo un immobile in Italia e risieda nello stesso comune dell’immobile in questione.

Canone RAI in bolletta

Dal 2016 l’addebito del Canone RCanone Rai chi pagaAI sarà riportato sulla fattura dell’utenza del contratto di fornitura elettrica per chi possiede un qualsiasi dispositivo di ricezione delle trasmissioni televisive. L’addebito dell’importo annuale di 100 euro avverrà sulla prima fattura successiva al 1° luglio 2016 e non varia con il numero di case successive alla prima possedute. Sono esentati gli ultra 75enni con reddito inferiore a euro 8.000.

Fonte: Gazzetta Ufficiale